venerdì 4 giugno 2010

Cercando un lodo libri


Dal Giornale del Popolo del 4 giugno
D'accordo che siamo sempre tutti a parlare della fine, ma anche l'inizio di un amore prevede una divisione degli spazi precisa. Loro hanno raggiunto un accordo sulla cabina armadio, perché si vede a occhio nudo che è sufficiente a malapena per i vestiti di lei. Hanno raggiunto anche un accordo sul bagno, perché a lei resta tutta la parte destra e a lui un sportello sulla sinistra. In fondo (checché se ne dica) un uomo non ha bisogno della piastra, né dello smalto, né delle strisce pronto uso per cerette d'urgenza e dunque uno sportello basta e avanza. Dio li veste e poi li accoppia, pensava lei teneramente mentre disponeva in bellavista le sue 30 scarpe e inscatolava le sue sei (comprensive di modelli estativi e invernali). C'è una provvidenza, pensava, e anche chi decidesse di sfidarla sposandosi deve star certo che il signore distribuisce i panni a seconda del freddo, come dicevano le nonne. Lui non accampa pretese sulla cabina armadio, lei si astiene da pareri su computer e televisore, purché siano di colore intonato al resto dei mobili. Era tutto perfetto fino ai libri. Il terrore negli occhi. Proprio ora che si sta chiudendo la logorante guerra sul viaggio di nozze si apre una frattura impossibile da sanare. Lui cataloga i libri in ordine alfabetico. Sostiene che così si trovino più facilmente. Lui ha un piccolo scaffale per i “da leggere”. Lei ha pile di non letti, ripiani in ordine di forma e colore, sezioni speciali per i migliori di sempre, sezioni limbo per i libri che deve aver finto di capire ma di cui non ricorda una parola, raccoglitori appositi per le riviste. La guerra dello scaffale è appena cominciata.

4 commenti:

Maddy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maddy ha detto...

Se dovesse servire una libreria in più... http://pic.googleyixia.com/1/nobody_and_co_bibliochaise2.jpg (dagli stessi del buddino)

yuri ha detto...

sempre piu autobiografica... Ficc, se continua cosi con le imminenti nozze chiudiamo anche questa rubrica (che, tra l'altro, si legge anche in Irlanda...)

Le ha detto...

yuri, non dirle che è autobiografica, o potrebbe chiudere in anticipo la rubrica. ma sopratutto non fare spoiler ai lettori!
:-P