venerdì 5 dicembre 2008

Fashion consultant

Dal GdP del 5 dicembre
Io di amiche che hanno fatto carriera ne ho un sacco. Gente che per non andare in palestra ha dei motivi veri. Non ha tempo perché lavora in società che obbligano al tailleur nero e al tacco permanente, oppure perché deve scarrozzare i figli dal pediatra appena un attimo prima di portarli in piscina e di infilarsi col neonato al corso di baby massaggio. Ho anche parenti e zie che lavorano dal martedì al sabato e sono libere solo nei giorni di chiusura dei negozi. Tutte costoro non farebbero un regalo senza di me. In generale comincia mia zia di questi tempi, pochi minuti per affibbiarmi il compito tradizionale del regalo ai minori della famiglia che hanno una stanza dei giochi fornita come il mio armadio delle scarpe e ogni anno si apre la caccia al dono educativo e, soprattutto, diverso dagli altri duecento. Ma siccome sono un punto di riferimento non solo per i parenti, vanto anche le amiche che mi consultano per il regalo alla futura cognata e prendono la scusa per infilarsi in qualche boutique del centro (da me consigliata) da cui escono con il regalo per la parente e un vestito non incartato per sé. Negli anni posso dire di aver messo lo zampino in svariati regali per sconosciuti colleghi di amici, doni di compleanno, laurea, natale, onomastico. C'è persino una persona che da anni mi chiama ogni vigilia di Natale per chiedermi lumi sul libro da regalare alla sorella. È l'unico che mi chiede consigli sui libri dopo mia cugina la quale al momento ce l'ha con me perché l'ultima volta le ho consigliato una storia d'amore che finisce male. Possibile che non ci sia un giro un'altra consulente al mio livello che mi eviti di trovare sotto l'albero i classici calzettoni a righe?

p.s. mi correggo on line: a me i calzettoni a righe mi piacciono da matti. Ma ieri sera quando dovevo trovare un finale ero annebbiata dalla fame... E vorrei scrivere qui il finale diverso che m'è venuto in mente stanotte, ma ormai non sarebbe giusto

7 commenti:

Le ha detto...

Ma certo che sarebbe giusto. Basta con i libri su storie d'amore andate a male. Uso questo spazio per chiederti scusa di tutte le volte che ti chiedo di quale colore e forma posso comprare un capo d'abbigliamento.
Sui libri per il momento me la cavo da sola. :-D

sister ha detto...

quest'anno almeno ti ho sgravato dal regalo al babbo e alla mamma..che riceveranno regali pensati da me..molto meno "geniali" di quelli che compereresti tu....che hai un talento per i regali..e per questo sei un riferimento per tutti.Magari trovi una sopresa sotto l'albero! chi lo sa..
io lo so ;)

Yuri Zivago ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Yuri Zivago ha detto...

Una ficcanasata con tanto di "director's cut".
Materia per futuri esegeti.

Living Leaver ha detto...

posta il finale online please! :)

cuiscarpettdaverniis ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
cuiscarpettdaverniis ha detto...

regalo notturno.

(cosa farò a quest'ora? correggo mi distraggo ricorreggo come sempre...)