venerdì 26 marzo 2010

L'amore in mostra

Dal Giornale del Popolo del 26 marzo
Gironzolavamo per una mostra d'arte. Nessuna velleità culturale, solo il tentativo di essere là dove le cronache dei quotidiani indicano di essere: se in città c'è una mostra da non perdere, una vera provinciale ha il dovere di essere in prima fila. Siccome, come si sa, entusiasmarsi è decisamente poco mondano, cercavamo qualcosa da criticare una volta usciti dal museo. La scelta delle opere, la disposizione, il massimo dello snobismo è aver da ridire sull'illuminazione e francamente non ci siamo fatti mancare neppure quello. Strizzando gli occhi miopi dietro la montatura vintage di Yves Saint Laurent, però, non puoi disattivare le orecchie e quel maldicente e malizioso occhio interiore che non conosce decenza. Sicché ci sforzavamo di leggere il cartellino sotto una delle ultime opere lasciateci dall'artista prima di morire. Ecco, mentre noi ci sforzavamo loro si divertivano. «Ti piace?» «Sì, molto». «Aspetta, fammi leggere la didascalia». Una scusa come un'altra per avvicinarsi alla ragazza con cui ci stai provando. Una volta ci portavano al cinema, magari a vedere un film di paura così potevamo starnazzare e gettarci sul loro sterno alla prima musica inquietante. Oggi un primo approccio che si rispetti non può prescindere dalla meglio mostra in programma in città. Sono loro, le coppie alle prime uscite, quelle per cui andiamo a vedere le mostre. Quelli che hanno l'aria di essere lì a cercare una scusa per andare altrove, quelli che hanno sempre quell'aria frizzante di chi sorseggia la cultura con l'inevitabile eccitazione di chi sa che il bello verrà dopo, quando finalmente lui dichiarerà il suo amore sulla panchina del parco dietro il museo.
(p.s. Dedicato alla coppia dell'anno, quelli che sono riusciti ad innamorarsi vedendo l'orrida mostra di Hopper a Milano. Lichtenstein, invece, l'ho visto io poco tempo fa)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Confermo!

yuri ha detto...

in quanto parte in causa non mi esprimo. Non era così orribile la mostra, dai...

Anonimo ha detto...

ma...più indiscrezioni sui " due quadri in mostra".... no ?

Anonimo ha detto...

che marpionazzo! ci credo che lei c'è cascata...

la ficcanaso ha detto...

Non voglio autocommentarmi, solo riportare il commento di un'amica a questo post:
«programma per le prossime settimane..
trovare una mostra da vedere e magari sperare che vi sia qualcunO che è andata a vederla per secondi fini (altrimenti c'è il rischio che mi trovo uno veramente artistico che mi smarona per tutta la vita!!)».

Parole sante.

Le ha detto...

ahah, oddio no, l'artistico è peggio del teatrante.

cuiscarpettdaverniis ha detto...

ficky ficky, tu la sai lunga (o chi ti suggerisce i pezzi...). agenzia di poche ore fa:

"[...] Marie de Villepin e Lapo Elkann fanno coppia. Stando almeno a quanto sostiene il settimanale Oggi, in edicola mercoledì. La bella 23enne, attrice e mannequin, e il rampollo sono stati immortalati, mano nella mano, alla Triennale di Milano, mentre gustano un gelato o passeggiano per la città.
(da corriere.it)